domenica, giugno 03, 2007

RI - VOLUZIONE


Da "Essays of Revolt" di Jack London, 1905

"Un Esercito di 7 milioni di uomini stanno combattendo con tutte le loro forze per la conquista del benessere mondiale e per il completo rovesciamento dell'attuale societa'...

...Si chiamano Compagni, questi uomini, compagni nella Rivoluzione Socialista; uomini come fratelli, spalla a spalla sotto la bandiera rossa della rivolta. Questo drappo rosso simboleggia la fratellanza degli uomini: la fratellanza dei rivoluzionari e' viva e calorosa...
...C'e' una tremenda forza umana. Qui e' il potere. Vogliono distruggere la societa' borghese con i suoi ideali e moralismi, come il Capitalismo, la Sopravvivenza del piu' Forte e il Patriottismo...

...E' arrivato il tempo che la Rivoluzione ottenga Considerazione.
Questo non e' un sollevamento spontaneo e vago di una grande massa di gente scontenta e miserabile, cieca e istintiva: la Propaganda e' Intellettuale.
Il Rivoluzionario non e' uno Schiavo malato e affamato nell'oscurita' del contesto sociale; ma e' un Lavoratore appassionato che vede intorno a se' l'Inferno che attende lui e i suoi figli...

...La Classe Capitalista ha governato la Societa', e il suo governo ha fallito: in modo deplorevole, ignobile, orribile. Le era stata data una possibilita', ma ha fallito: e' stata Cieca e Avida.
Il Punto non e' che la Massa sia povera a causa del Benessere strappato via dalla Classe Capitalista: il Punto e' che la gente si trova in queste condizioni perche' quel benessere non e' mai stato creato.

...Con le Risorse Naturali a disposizione, le Macchine inventate, un'Organizzazione razionale della Produzione e Distribuzione, insieme ad una giusta eliminazione dello Spreco, i Lavoratori non dovrebbero lavorare piu' di 2/3 ore al giorno.

...Ma i 7 milioni di Rivoluzionari rimangono. La loro Esistenza e' un Fatto. Il loro Credo nelle proprie Capacita' e Argomenti e' un Fatto. La loro Crescita costante e' un Fatto. E' un fatto che la Classe Operaia sia molto piu' Grande della Classe Capitalista...

..La Rivoluzione e' Qui, Ora. La Fermi Chi Puo'."



SI

5 Comments:

Blogger edgar said...

Mi mette i brividi questo manifesto!
Non ho parole e non vi credevo così passionali (pssst... son contento di trovare dei compagni così "rivoluzionari").
Un post attualissimo nonostante datato agli inizi del '900.
Un post attualissimo.

9:22 PM  
Blogger Cilions said...

Purtroppo ormai in Italia non esiste più né la destra né la sinistra...
Siamo alla frutta:(

10:24 AM  
Blogger SI-FA-SI said...

We are very passionali:-)
E' l'impatto del concetto espresso da London che mi ha colpito, e appunto l'attualita'...Perlomeno che sia un augurio, un input, aldila' di destra o sinistra...

SI

4:29 PM  
Anonymous Demian said...

beh...
purtroppo si è visto che non era così nel 1903, e che non è così nemmeno oggi...

quanti intellettuali pseudo-rivoluzionari si sono prodotti in sbrodolanti elogi di questa presunta creatura di massa, che nelle loro visioni allucinate avrebbe dovuto costruire una società migliore...

peccato che tutto ciò l'abbiano visto solo loro...

a me certi discorsi sembrano solamente anacronistici, come credo fossero anche all'epoca della loro stesura...

detto ciò... io mi ritengo un rivoluzionario, ma questi scritti mi fanno schifo almeno quanto la società borghese e buonista che impera da sempre...
se quegli intellettuali avessero preso in mano un badile una volta tanto, invece che prodigarsi in discorsi enfatici e retorici, forse avrebbero capito davvero la situazione delle classi lavoratrici...

10:38 PM  
Blogger SI-FA-SI said...

Cio Demian,

si', la societa' non ha fatto quel salto "rivoluzionario" che ci si sarebbe aspettato, ma molti diritti dal 1905 ad oggi sono stati conquistati, anche per questi discorsi..
A mio avviso ci sono discorsi e discorsi, va fatta una selezione...
Cmq, riguardo agli intellettualoidi,con accezione solo negativa, vade retro, ovvio..
Ma Jack London e' stato tutt'altro che un teorico inutile, e il badile , e non solo quello, l'ha usato parecchie volte, per tutta la sua vita...Se qualcuno puo' avere le credenziali per parlare, quello e' proprio il caro vecchio Jack:-)
Mai letto nulla nello specifico?
Ti consiglierei Martin Eden..Un capolavoro:-)
See yaa around,

SI

2:39 PM  

Posta un commento

<< Home